g_60k

Guardiola di Piraino, Participatory Design Workshop, 2010

g_02 g_03 g_10k g_04kkk

 

Workshop “Platform – La Guardiola – Riconversione di un Territorio Urbano”
24.09.2010 – 26.09.2010
realizzato da Sandra Bartoli e Silvan Linden (Büro für Konstruktivismus)
sostenuto dal Comune di Piraino e organizzato da
Massimo Ricciardo e Jessica Grasse (Guardiola Contemporanea)

 

Introduzione

Due aspetti principali caratterizzano la Guardiola a Piraino:
l’aspetto del distanziarsi e l’aspetto dell’allacciarsi

 

l’aspetto del distanziarsi perché la Guardiola ha l’apparenza di un artefatto esterno sospeso nel paesaggio: una piattaforma sulla roccia, un UFO.

 

l’aspetto del riallaciarsi perche stando sulla Guardiola e guardandosi alle spalle si vede Piraino: la Guardiola include il paese (direttamente, basta guardare la strada che connette la Guardiola col paese) e il paese esiste in questa immagine.

 

La Guardiola allaccia anche l’intera costa: la relazione con le isole e i vulcani. La Guardiola è il luogo dove la costa esiste ai nostri occhi. La Guardiola riallaccia la costa non solo nell’aspetto geografico e territoriale, ma anche storico: contiene molte narrazioni. Per esempio sia la storia delle invasioni saracene che il periodo fascista. In quest’ultimo periodo la Guardia, con il suo edificio di postazione, venne trasformata nella piazza della Guardiola, con archi e sedute, acquistando una nuova valenza attraverso la quale l’ideologia si appropria del paesaggio, lo ritrascrive “romanticizzandolo”.

 

Alle due azioni del distanziarsi e dell’allacciarsi che convergono in questo posto, introduciamo la nozione della Guardiola come luogo di cultura e d’incontro.

 

Infatti se si porta cultura e senso critico si ha bisogno di distanza e di relazione allo stesso tempo. E questo luogo è come una macchina che dalla distanza crea relazioni e allacciamenti. Piraino si identifica anche con questo luogo, perché è qui che si riconosce che il paesaggio intero è il vero capitale di Piraino.

 

La Guardiola non ha bisogno di molto per essere usata nel suo pieno potenziale. Oggi e nei prossimi giorni vogliamo racogliere osservazioni, proposte, idee su questo luogo. Siamo interessati nella vostra geografia personale, nel modo in cui interpretate questo posto e come vi piacerebbe viverlo.

 

La domanda che vi viene posta è: se questo luogo è come una macchina che dalla distanza crea allacciamenti, quali sono le relazioni, nel senso di narrazioni, che ognuno di voi si immagina per la Guardiola, e di conseguenza per Piraino?

 

Associazione Guardiola
Durante il primo giorno del workshop i partecipanti insieme ai mediatori hanno compiuto un rilevamento concettuale della Guardiola, basato su storie personali e osservazioni storiche e geografiche. Il fine è stato di definire cosa rende unico questo posto. Nel secondo giorno di lavoro il gruppo ha fondato l’Associazione Guardiola, che ha concepito direttive di intervenzioni di paesaggio e architettoniche e regole operative per preparare la Guardiola a un programma culturale annuale. Nell’ultimo giorno sono stati presentati i risultati a tutta Piraino nella Guardiola stessa.

Tutti i partecipanti al workshop hanno fondato l’Associazione Guardiola:

 

Daniela Calcaterra
Jessica Grasse
Rosaria Molica
Rosa Natoli
Francesco Natoli
Antonio Passalacqua
Sonia Princiotto
Massimo Ricciardo

 

Associazione Guardiola ha la funzione di valorizzare la Guardiola, proponendo e organizzando un programma di eventi culturali per tutto l’anno e garantendo continuità e responsabilità per questo luogo.

 

I partecipanti al workshop hanno delineato le seguenti realtà e regole operative per valorizzare la Guardiola:

 

La Guardiola è un luogo straordinario per via della sua forza d’attrazione sia come isola nel paesaggio che come magnete che connette Piraino all’intera costa. Queste sono le qualità che permettono alla Guardiola di sostenere un programma intenso culturale, sia locale che internazionale; questo programma include anche una residenza d’artista nei locali sottostanti la piazza della Guardiola (l’ex caffè).

 

Guardiola si distanzia:
La ristrutturazione della nuove strada che connette Piraino alla costa deve accertarsi di preservare la qualità della distanza della Guardiola. Un altro aspetto importante è che le uniche architetture di Piraino identificabili dalla costa devono rimanere la Torre Saracena e la Guardiola.

 

Guardiola riallaccia:
È essenziale che la Guardiola possa funzionare durante tutto l’anno. Inoltre ogni evento culturale alla Guardiola deve coincidere con altri eventi che hanno luogo all’interno di Piraino, per esempio nella Piazza della Libertà, che, affacciandosi dal crinale opposto, è visibile dalla Guardiola stessa.

 

Direttive di Paesaggio
Tutte le direttive architettoniche e di paesaggio sono fondate sul riconoscimento delle qualità principali della Guardiola: la sua distanza e il riallacciarsi.

La Guardiola è posta lungo una strada che scende verso il mare, questa strada diventerà una passeggiata esclusiva alla piazza una volta che la nuova strada d’accesso a Piraino verrà riconfigurata. Il suggerimento è di definire la strada alla Guardiola con un muretto di pietra basso e filari di alberi del luogo, (per esempio Ceratonia siliqua) per creare la passeggiata. La strada non sarà più trafficata da auto. È anche necessario ripulire e restaurare la vegetazione (macchia mediterranea) che circonda la Guardiola, ripensando nuovi sentieri erbari che valorizzano anche la sorgente d’acqua presente nelle vicinanze.

 

Direttive di Architettura
La pavimentazione esistente viene mantenuta, le panche e i lampioni alti devono essere rimossi.

Al posto dei lampioni si suggerisce un sistema di luce diffusa per illuminare il pavimento della piazza che può essere regolato secondo le necessità degli eventi. (A questo si aggiunge un sistema di prese elettriche integrate).

La Guardiola diventa una piattaforma che accoglie una moltitudine di eventi. Il suo arredo mobiliare è modulare e flessibile. La parte iniziale della Guardiola può essere definita come anticamera da due tribune con ampie sedute, a diversi livelli, per molte persone. Queste tribune possono essere arrangiwwwate in altri modi, dipendendo dalle necessità di spazio degli eventi.

 

La Casa del Guardiano
I locali esistenti sotto la Guardiola accomodano un artista in residenza. L’appartamento con atelier sono ristrutturati in maniera semplice e forniti di mobili fissi permanenti.